Fratelli d’Italia-An: “Demolizione Stadio Comunale Acerra, azione scellerata e senza programmazione”

stadio comunale acerraMartedì è il giorno che sarà sempre ricordato come quello in cui Acerra si è vista scippata della sua struttura sportiva più importante. Le ruspe hanno cominciato il processo di abbattimento dello stadio comunale per fare posto ad una villa comunale. Riteniamo sia una scelta scellerata privare Acerra ed il suo popolo dello storico stadio cittadino, soprattutto in assenza di una struttura che lo possa adeguatamente sostituire. In una città già priva di qualsivoglia struttura sportiva di rilievo, con i lavori della piscina comunale fermi, con la struttura dell’Arcoleo sui cui lavori di ristrutturazione continuano a non esserci certezze e tra l’altro  impossibilitata,per caratteristiche, a sostituire degnamente lo stadio, riteniamo altamente sbagliato accelerare il processo di demolizione del campo sportivo. È chiaro come lo sport, per il sindaco e la sua amministrazione comunale, non sia una priorità se pensiamo che questo progetto viene finanziato con soldi destinati alle compensazioni ambientali  che certamente potevano essere spesi in altro modo viste le criticità ambientali del territorio.

È intollerabile che una città come Acerra non riesca a presentare alcun progetto per poter usufruire dei fondi stanziati per le Universiadi di Napoli, a fronte dei tanti finanziamenti ottenuti dai Comuni limitrofi per la riqualificazione dei loro impianti sportivi. Siamo pronti a difendere lo stadio comunale ed il diritto del popolo acerrano ad avere una città dotata delle strutture sportive che merita. In modo convinto aderiamo alla giornata del 28 Luglio promossa dagli sportivi Acerrani per rivendicare il diritto allo sport e alle strutture sportive nella nostra città. Auspichiamo che alla manifestazione partecipino tutte le associazioni sportive e tutti gli Acerrani che avvertono l’esigenza di rimarcare una necessità per la nostra città. Auspichiamo che il Sindaco che da anni fa orecchie da mercante sul tema delle strutture sportive e del futuro dello stadio comunale si renda conto che c’è urgenza di un confronto serio sulle strutture sportive e di un piano concreto serio di azione in tal senso.