Primo Circolo Acerra, ex Cub protesta salendo sulla gru del cantiere

primo circolo didattico acerraSale sulla gru del cantiere della scuola, nuova protesta di un ex Cub. E’ quanto avvenuto questa mattina ad Acerra, nel cantiere di piazzale Renella, quando Giovanni D’Errico, già dipendente del Consorzio Unico di Bacino, ha eluso i controlli riuscendo ad arrampicarsi sulla gru impegnata nelle opere di rifacimento della piazza e del Primo Circolo Didattico. Sul posto polizia e vigili del fuoco che hanno montato un gonfiabile dall’ingresso di via Campanella. Non è da escludere che il titolare della ditta che sta eseguendo l’appalto ad Acerra possa denunciare l’episodio con il manifestante che potrebbe incappare in una denuncia per interruzione di pubblico servizio. Sarebbe la seconda in pochi giorni, dato che sabato scorso, lo stesso operaio, insieme ad altri due colleghi si rese protagonista di un blitz al Duomo.

Il terzetto, infatti, come ricorda il gazzettino locale, fece irruzione nella Cattedrale ‘armato’ di un fucile giocattolo, di quelli che si usano per i gavettoni d’acqua, ma caricato a benzina. La situazione sul cantiere del Primo Circolo è stata monitorata con attenzione dagli uomini del commissariato di Acerra, diretti dal vicequestore Antonio Cristiano. Al manifestante sono stati portati generi di prima necessità e l’acqua. “Voglio un lavoro” la sua richiesta alle istituzioni. L’estremo gesto dovuto alla mancanza di stipendi e di incarichi dei dipendenti dell’ex Consorzio di Bacino, che è in liquidazione.

Acerra, operazione Fiamme Gialle: sequestrata piantagione di marijuana

acerra marijuanaI militari appartenenti alla Sezione Aerea della Guardia di Finanza di Napoli in merito ad alcuni controlli disposti e coordinati dal Reparto Operativo Aeronavale di Napoli hanno sequestrato una piantagione di marijuana di oltre 200 metri quadrati,insistente nella zona ASI di Acerra. L’attività di servizio, scaturita da un sorvolo effettuato a fine luglio, si e’ concretizzata anche grazie ad opportune indagini tecniche video disposte dalla DDA di Napoli oltre che da successive missioni di volo ed appostamenti sul sito. Quest’ultimo era stato abilmente prescelto e presumibilmente già utilizzato in passato, in quanto protetto alla vista dalla fitta e selvatica vegetazione, esoprattutto, dagli alti muri della stessa area industriale all’ombra dell’inceneritore di Acerra. Continua a leggere